Come trovare la motivazione senza avere un motivo

E’ molto facile compiere grandi imprese quando c’è dietro un ideale, un motivo, una pulsione che ti spinge a fare quella determinata cosa.

La frase “volere è potere” è la più scontata, ma anche la più vera. Prossimamente scriverò un articolo al riguardo perchè non sempre è così.

Spesso, troppo spesso, soprattutto nel periodo storico in cui viviamo siamo portati a compiere azioni per un fine più grande di noi, senza un vero e proprio tornaconto personale o una qualche soddisfazione interiore.

Anche se siamo nel ventunesimo secolo la civiltà e il progresso hanno degli effetti collaterali, questo è un dogma che torna molto di frequente in questo blog, e sono proprio questi effetti a spingere persone a dover per forza di cose fare cose che non soddisfino.

Magari tu che stai leggendo questo articolo avrai un lavoro orribile che sei costretto a portare avanti per sfamare la tua famiglia o sei uno studente di una facoltà a cui mancano quei determinati esami che non ti piacciono, oppure è proprio la facoltà stessa a non piacerti.

Chiariamoci: NESSUNO può fare grandi cose senza lo spirito giusto e un motivo che ti spinga, però io posso aiutarti a trovare la forza di andare avanti anche in quelle situazioni sfavorevoli in cui ti sei trovato (o per scelta o costretto).

I miei sono solo piccoli consigli per andare avanti nelle asperità, ma la mia opinione è che, se puoi, dovresti tirarti fuori da questa situazione o comunque trovare un’alternativa migliore.

Ma passiamo ai fatti e vediamo come posso aiutarti.

1) Cerca un motivo, anche quando non c’è

Sembra molto banale e sterile come consiglio, ma questa cosa potrebbe fare veramente la differenza.

Cerca di vedere in che modo la cosa potrebbe giovarti, vedi questo obbligo imposto come una sfida da superare per crescere come persona oppure come uno schiaffo morale nei confronti delle persone che hanno sempre dubitato di te.

Quelli che ti ho detto sono solo degli esempi, puoi sempre trovare un motivo o più motivi che passano inosservati e a cui non dai importanza.

Non sto dicendo che sbagli a non dargli importanza, anzi, fai benissimo perchè dare uno schiaffo morale a una persona non è mai un buon motivo per essere felice con te stesso.

Sto dicendo che potresti usare quei motivi secondari come un piccolo sprono, e anche se non te ne accorgi questo può fare la differenza.

2) Pensa al futuro

Quando ero piccolo per me la cosa bella era aspettare che arrivasse il Natale, aspettavo con ansia quel giorno e passavo i giorni a fantasticare sui regali di Babbo Natale (perchè Babbo Natale esiste, non ti azzardare a dubitarne).

Quello che voglio dirti è che attendere un momento più felice può aiutare ad andare avanti nei periodi brutti.

Ovviamente devi vedere il futuro come qualcosa di positivo.

Se non pensi che il futuro serbi per te cose positive ti sbagli di grosso, ne ho parlato nell’articolo sulla depressione in cui consigliavo di non pensare al futuro (lo trovi qui), in quanto i depressi tendono a pensare al futuro in modo nero.

Un giorno finirà l’attesa e saprai che ne sarà valsa la pena, così come era per me il Natale o le vacanze estive, basta che ti impegni a pensare al futuro con un atteggiamento propositivo.

Se invece il futuro ti sembra lontano puoi sempre pensare a cosa accadrà nel frattempo, sicuramente anche se nella cosa che fai non c’è motivazione ti possono accadere cose belle.

Per esempio pensa a un weekend che passerai con gli amici, una serata fuori con la tua donna o il tuo uomo.

3) Parla

“Mal comune, mezzo gaudio”? Beh… in effetti sì, però cerca di non esagerare.

Parlare con amici dei tuoi disagi è utile a far crescere il vostro rapporto, ma ho conosciuto persone che parlavano sempre e solo di loro senza chiedere mai.

Molti vivono una situazione come la tua, la vita non è semplice per tutti.

Il mio consiglio è di esternare tutto lo stress raccogliendo il supporto degli altri, così come anche tu devi supportare chi ti supporta.

Chiamalo un “gioco di squadra”, un “noi contro il mondo”, chiamalo come vuoi, la cosa importante è che funziona e spesso con la solidarietà oltre ad avere un rapporto più intimo e profondo migliora anche il tuo approccio al mondo.

Poi ci sarebbe una cosa più semplice, cioè chiedere supporto ad un amico che vive una vita felice, senza provare invidia nei suoi confronti, devi solo cercare la sua solidarietà e il conforto.

Trova nelle altre persone un’ancora di salvezza e un motivo per andare avanti.

4) Prima il piacere e poi il dovere

Come ho detto nel mio articolo “6 motivi che ti faranno mettere in discussione la società”(lo trovi qui) il dovere non dovrebbe esistere, purtroppo però (un purtroppo molto sentito da parte mia), come ho detto prima, a volte ci troviamo per obbligo di fronte a un dovere.

Qui il mio consiglio è di trovare a tutti i costi un’attività qualsiasi che ti faccia essere felice, sempre.

Volevi fare lo scrittore e ti sei ritrovato a fare l’imbianchino? Scrivi sempre e comunque.

Volevi fare l’ingegnere e ti sei ritrovato a lavorare da McDonald’s? Continua a studiare approfondendo tutto quello che hai appreso nel tuo corso di studi, perchè nella vita non si finisce mai di imparare.

Dedicarti ad attività che ti rendano felici potrà sembrarti una cavolata, ma nella sua banalità spesso le persone tendono a trascurare proprio quelle piccole cose che gli regalavano soddisfazione.

Quello che voglio dirti è che non devi mai credere che la situazione in cui ti trovi, oltre a non essere eterna, non deve essere nemmeno prioritaria.

Sarai motivato in tutto se grazie ai hobby sarai felice e propositivo.

Conclusione

Sii caparbio e segui i consigli che ti ho dato, vedrai che ti aiuteranno, però sappi che non esiste una formula magica per compiere grandi imprese. Serve la motivazione, quella vera, e non una scarica pulsionale sostitutiva come amici o hobby.

Solo se hai felicità in quello che fai puoi raggiungere grandi traguardi.

Se ti è piaciuto l’articolo ricordati di lasciare un like e condividilo, se vuoi lasciami un commento qua sotto per dirmi la tua e metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook “Mayhem Club”.

Post fata resurgemus, dalla morte risorgeremo, mie fenici.

fenice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: